lunedì 15 settembre 2008

Riprendersi il Ki

Ho deciso di imputare le mie scarse prestazioni arrampicatorie di ieri a un´eccessiva dispersione di Ki. Per rigenerarmi, da questa settimana prendo sul serio il corso di Ahstanga Yoga della simpatica maestra indiana Nidhi.

Per farsi un´idea...

Il Ki su Wikipedia.

Per quanto riguarda invece l'Ashtanga Yoga, questo sconosciuto, ecco un elenco.

Una spiegazione breve dal sito di una scuola romana.

La sempre autorevole ma in questo caso un po´ striminzita voce di Wikipedia.

Un post trovato sul blog di un´entusiasta praticante.

8 commenti:

leonardo ha detto...

guarda in certi casi basterebbe un uovo sbattuto o del VOV...

altre che scuola romana....

Beppe ha detto...

Ah, il VOV si che e' la dritta prima delle vie. Ben me lo ricordo quando ce n'erano scorte in casa!

Comunque, il maestro romano avrebbe consigliato un paio d'ore di Tai Chi. Pero' ancora non arriva a queste altezza ;)

francesca ha detto...

Leonardo non conosci Nidhi...è una scuola a sè stante...ti fa morire e poi rinascere, dopo quattro o cinque volte che vai...
Beppe le hai detto che mi conosci??

Beppe ha detto...

Gliel'ho detto e ha detto anche che dopo un abbraccio dell'Amma uno dovrebbe subito mettersi a fare yoga che se no tutta l'energia si disperde... ;)

leonardo ha detto...

mah... secondo me vi state drogando troppo.
morire, rinascere...abbraccci dell' Amma....
questa si che e' decadenza postmoderna!

Beppe ha detto...

scussssaaaa... chi e' che si e' venduto all'impero per un pugno di dollari e un auto da usare tutti i finesettimana per coprire la distanza Davis - Camp IV ?

:)

DonnaGio ha detto...

ciao beppe perdonami, potresti cambiare l'url del mio link con: http://www.mannaggiamannaggia.com/2007/01/ashtanga-yoga/

te ne sarei molto grata.
E comunque w l'asthanga:)

Beppe ha detto...

Fatto