martedì 3 febbraio 2009

Outing

Ebbene si', tra la Sterlina debole, l'IVA al 15%, la mossa anticrisi di mantenere in listino un modello vecchio, la frustrazione per una batteria che dopo due anni dura solo un'ora invece delle quasi 3 di partenza, ho ceduto e mi sono venduto alla Mela Bianca.
Ho rivenduto il mio fido Sony Vaio ad Alessio, e mi sono comprato un fiammante MacBook bianco, per la soddisfazione di entrambi.


E' compatto, relativamente leggero, e la batteria dura veramente piu' di 4 ore di uso reale! La tastiera e' splendida, e finalmente ha il layout giusto, cosi' nessuno piu' si lamentera' che sul mio laptop schiacci un tasto e esce un carattere diverso.

Devo ammettere che Mac OS X funziona veramente bene, si avvia e si spegne in pochissimo tempo, e' gia' pronto all'uso dopo la primissima accensione, i programmi per gestire le foto e montare video purtroppo non credo che abbiano su Linux (Windows non lo considero nemmeno...) equivalenti tanto immediati (a fare il video di qualche post fa ci ho messo solo 2 ore e mezza con iMovie, senza averlo mai usato prima).

Certo, a volte e' un po' fastidioso per chi si fa un po' di paranoie da spippolino, ma una volta che ci si prende la mano...

Un'altra cosa che avevo sottovalutato, e che invece trovo comodissima, e' l'uso del trackpad. Un solo tasto, scrolling con due dita, tasto destro con due dita, veramente comodo! (tra l'altro ho scoperto che queste splendide funzionalita' del trackpad sono accessibili anche agli utenti Linux, seguendo questa semplice guida)

L'unica cosa che sul mio Sony Vaio era superiore e' il monitor, ma non di tanto.

E' vero che i Mac, a parita' di prestazioni, costano qualcosa in piu' dei PC, e in generale infatti forse non mi sento di consigliarlo a chiunque. Ma per chi se lo puo' permettere, o come in questo se ci si trova davanti a una serie di coincidenze che lo fanno scendere al prezzo di un normale laptop, non c'e' davvero ragione per non prenderlo.

C'e' poi chi si lancia in crociate ideologiche. E' vero, Apple e' un'azienda poco "aperta", nel senso che non lascia molta liberta' a chi volesse guardare dentro il suo hardware e il suo software (ne' piu' ne' meno aperta di quasi tutte le altre software house pero', Microsoft in testa!), pero', in fondo, l'hardware e' eccellente, il software anche, sicuramente Jobs non e' piu' "malvagio" di Gates (anche se naturalmente Torvalds e' molto meglio di entrambi ;) ), e se una cosa e' meglio di un'altra, e tutto sommato costa piu' o meno uguale, perche' non sceglierla?

2 commenti:

francesca ha detto...

Ti hanno pagato una stecca??
:)

Beppe ha detto...

due :)